mercoledì 29 giugno 2016

T.G.House/Tavolino da caffè con i pallet/Mordenti per legno all'acqua/Diy


Buona metà settimana a tutti! Come state? Io bene, ma tra una cosa e l'altra mi trovo a scrivere questo post un po' di fretta. Oggi torno indietro di circa un anno per mostrarvi questo semplice progetto di fai da te, piuttosto basilare: "coffe table", il grado zero del riutilizzo dei pallet. Perché continuare a leggere? Per il prodotto che ho utilizzato per tingerlo.
Ma partiamo dall'inizio, andiamo indietro di un anno: pallet.


E me medesima, incinta. Che dopo mesi di stop obbligato non ne potevo più e dopo la prima sistemazione della lavanderia (nei post precedenti) avevo una certa smania di "fare": c'è chi ha le voglie di fragole, io ho queste. 
Comunque, ho una pila di pallet in una stanza che mi sono rimasti dopo la consegna delle piastelle e una bacheca su pinterest piena di idee per usarli e forse non mi basteranno... Dal mucchio ne ho scelti due simili e ho tolto le assi della base d'appoggio per poterli unire ed avere un ampio spazio in mezzo. Per tagliare i chiodi avevo l'unico attrezzo che mi ero portata da casa, il flessibile con il dischetto per tagliare il ferro, gli altri li avevo dimenticati. Davvero!
Purtroppo erano pallet molto grezzi e ho dovuto usare anche il dischetto per sgrossare il legno (tipo grana 40), solo dopo ho proceduto con la carta a mano, prima 80 poi 120.


Ed eccoci arrivati alla parte interessante: mordente per legno in polvere colore "grigio argento" (linea I mobili di Gubra della Nespoli), comprato al Leroy Merlin senza alcun progetto preciso, era semplicemente troppo invitante! 
Le istruzioni sono semplici, si scioglie il contenuto di una delle due bustine (una confezione ne contiene infatti due) in 250/300 ml d'acqua calda, si mescola e si lascia raffreddare.


Ora, il colore a questo punto è molto concentrato e molto scuro, io l'ho diluito un po' alla volta e provato su un pezzo di legno (non ho fotografato le prove!!) fino a quando non ho trovato l'intensità desiderata. Quando nel negozio ho visto il campione esposto ho pensato subito che era perfetto per dare un aspetto invecchiato e usato al legno e ho voluto provarlo qui, perché avrebbe reso bene in un mobile in stile industriale.
Quindi ho proceduto in questo modo: ho inumidito il legno con uno straccio per favorire una presa uniforme del mordente (non deve grondare acqua o risultare bagnato, solo inumidito).


(Sì, ho lasciato i segni di bruciatura causati dal flessibile: mi piacevano troppo!!)
Poi con il pennello ho steso il mordente su tutta la superficie. In caso di macchie e per annullare eventuali pennellate troppo evidenti ho passato lo straccio per tamponare e distribuire uniformemente il colore. Una volta ottenuto l'effetto desiderato, ho lasciato asciugare, tenendo conto che l'aspetto da bagnato è simile a quello che avrei avuto alla fine dopo la vernice trasparente.


Di seguito alcuni confronti: impregnante bagnato appena finito di stendere.


Impregnante asciutto, nessuna finitura, legno ancora grezzo al tatto. E non protetto.


Smalto protettivo trasparente all'acqua, effetto satinato. Meno giallo rispetto a due passaggi fa, ma meno argento rispetto all'impregnante asciutto su legno grezzo della foto precedente.


A sinistra solo impregnante asciutto, a destra con il trasparente all'acqua. 


Una volta asciutto il tutto, ho fissato i due pallet con quattro cerniere (io le chiamo così ma non sono sicura sia il nome corretto) e viti per legno autofilettanti, una per ogni angolo. Potete vederle in foto: le ho scelte così, di quel colore e forma perché mi sembravano adatte a uno stile industriale. 


A completare il look, quattro rotelle di cui due dotate di blocchi.


Ed ecco fatto. Le foto dopo le ho fatte un anno fa in velocità ripromettendomi di rifarle meglio, ma poi non c'è stata occasione e adesso è meno fattibile che mai.
Comunque. Shame on me.




Al di là del pallet, del tavolino, della semplicità o complessità del progetto, dare un aspetto usato e invecchiato al legno con questo mordente è stato piuttosto divertente; di questa linea ci sono altri colori e le istruzioni recitano che sono tutti mescolabili tra loro, per la cronaca.
Io ho scelto questo colore perché volevo un look "industial" per alcuni elementi dell'arredamento e mi sembrava che si armonizzasse con i colori della casa e degli altri (pochi) mobili.
Spero che qualche parte di questo non-tutorial vi sia stata utile e fatemi sapere se avete dubbi o domande o apprezzamenti o critiche da fare.
A presto!
Antonella
P.S.
In seguito su Pinterest ho visto che vanno di moda, tra le blogger americane, tutorial sui mordenti fatti in casa per l'effetto "legno invecchiato" realizzati con aceto e paglietta di ferro lasciata a mollo una notte. Non ho approfondito la cosa o provato a farlo ma lo dico sempre per la cronaca e per sapere se qualcuno ha mai provato.

Nessun commento:

Posta un commento

Il vostro tempo è prezioso e io vi ringrazio di cuore per quello che mi date leggendomi e scrivendomi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali