lunedì 7 novembre 2011

Coprispalle ai ferri/The show must go on


Ed eccomi di ritorno con l'autunno che entra nel vivo della stagione!
Come state? Ho finito di verniciare tutte le imposte di casa appena in tempo, con il freddo che avanza stare con un pennello in mano all'aperto non è il massimo (e la cattiva stagione non fa nemmeno bene all'essicazione delle vernici). Ad alternarsi con i lavori di casa, sono stata impegnata con qualche lavoro retribuito, con l'inserimento nelle graduatorie docenti/supplenti/precari/sfigati d'istituto di terza fascia (e ancora non ho ben capito che ho fatto) ed ora eccomi qui.
Ho provato l'interfaccia aggiornata di Blogger e ho insistito a provarla per settimane, ma non sono riuscita a farmela piacere nemmeno per sbaglio, la trovo poco pratica, facevo fatica a seguire i blog altrui. In più, non so se fosse la suddetta interfaccia o fosse blogger in generale, ma molti blog non si aprivano. Altri invece erano buggati e l'avviso mi avvertiva di non aprirli. Tutto questo a me favorisce la pigrizia, quindi per un po' ho evitato blogger. Fino ad oggi.
Sono tornata da qualche giorno dalla mia Fiera preferita: Lucca Comics&Games! 
Non so se vi piacciono i fumetti, però io ogni anno da 10 anni vado ospite per qualche giorno da un'amica e quest'anno ho deciso di farle un regalo con le mie manine.
Avendolo pensato all'ultimo, ho "ravanato" (scavato, rivoltato, cercato nei più oscuri meandri) nelle sporte dei gomitoli acquistati almeno due/tre anni fa in ipersaldo, ho scelto con cura quattro splendidi gomitoli di filato un po' ricciuto e, pensa che ti ripensa, li ho trovati perfetti per una mantellina/coprispalle da fare in un unico pezzo.
Il filato è il Tropicana della Adrianwool, colore 84 (75% dralon, 25% lana merinos), 100 grammi; l'ho comprata anni fa, non so se sia ancora in produzione (in un negozio a Lucca ho visto che avevano ancora il filato usato per la spilla Ilaria che nel mio negozio a Ferrara invece non trovo da anni!), da lavorare con ferri del 10; essendo un filato già lavorato, con una forte ondulazione, ho logicamente optato per un una maglia legaccio, che esaltava l'alternarsi delle sfumature dal verde petrolio al verde foglia. L'unico punto decorativo è un piccolo traforo lungo i bordi inferiore e superiore.
Qui sotto la mantellina stesa sul letto ad asciugare, con le diminuzioni in bella evidenza.


La lavorazione a legaccio rendeva il tutto molto pieno ma estremamente morbido.


Qui sotto e di seguito potete vedere il coprispalle indossato dalla sua proprietaria. Manca la spilla che avevo comprato apposta per chiuderlo, in quel momento era dispersa (non vi racconto le vicissitudini legate alla spilla, basti sapere che poi è stata ritrovata).




Mi piace un sacco come il verde del coprispalle sta con il rosso dei capelli, è meglio di quel che immaginavo.
Devo dire che la lavorazione di questo capo mi è piaciuta moltissimo, oltretutto non ho dovuto cucire nulla, e credo che ne farò uno per me. Prima o poi. Se trovo altra lana simile in saldo. Campa cavallo...

Girovagando per le strade di Lucca durante i giorni della fiera si possono osservare una marea di vetrine a tema, a riprova che la città accoglie con sempre maggior affetto e partecipazione l'evento. Questo vetrina è di un negozio di arredamento, ed esponeva mobilio ricoperto a decoupage di fumetti.



Potrebbe essere un'idea per progetti futuri...
Alla prossima!

1 commento:

  1. Ciao Antonella, sei tornata alla grande! La mantellina è stupenda, mi piace moltissimo e alla tua amica sta d'incanto! Mi potresti dare qualche spiegazione per realizzarla? Essendo a legaccio forse dovrebbe essere anche alla mia portata..un abbraccio e buona serata! A presto
    Carmen

    RispondiElimina

Il vostro tempo è prezioso e io vi ringrazio di cuore per quello che mi date leggendomi e scrivendomi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali