venerdì 16 agosto 2013

T.G.House/Zona giorno/Un passo alla volta

"The Green House": questo è quello che vedo dalle finestre...

Ciao a tutti! Passato bene il ferragosto? Stanno andando bene le vacanze? Come al solito faccio passare del tempo tra un post e l'altro, ma ho finalmente scoperto cosa rallentava a dismisura la mia connessione internet nonostante il nuovissimo contratto telefonico.
Comunque.
Sono in piena ristrutturazione della "Green House" (vedere qui le foto iniziali), o meglio per ora dico agli altri cosa fare. Non ho mai ristrutturato o risistemato una casa e questa era in condizioni... beh, non c'era niente a parte le pareti!



Per prima cosa abbiamo deciso di spostare la cucina nella zona sud dell'appartamento, più soleggiata e calda; gli scarichi originali abbiamo invece deciso di tenerli per la zona della lavanderia.
Abbiamo inoltre deciso di rimpicciolire un po' l'ampissima zona giorno ed ottenere un piccolo studio e un locale lavanderia/dispensa/varie ed eventuali. Per farmi un'idea più precisa, e darla anche a muratore, idraulico, elettricista, fidanzato, genitori, amici, cani&gatti, ho utilizzato un programma gratuito, Sweethome3D scaricabile gratuitamente qui


In giallo ho evidenziato tutto quello da creare ex novo o eventuali modifiche.



Nei nostri progetti, il muretto della cucina verrà completato da un'ampia porzione in vetromattone ma il programma 3D ha solo pochi elementi di base molto elementari, così sono andata alla ricerca di elementi scaricabili adatti al programma. La cosa interessante è infatti la possibilità di scaricare intere librerie di elementi aggiuntivi, tra cui mobili e luci, piante e alberi, o anche elementi singoli.


Sopra potete vedere uno dei primi rendering che ho fatto con il programma, prima di capire come sistemare bene luci e risoluzione finale, ma è comunque un buon punto di partenza da far vedere al solito fidanzato a cui vengono i brividi lungo la schiena ogni volta che dico "Ma perchè non facciamo... (mettete quello che volete al posto dei puntini di sospensione)!". Quasi tutti i mobili qui sopra sono stati scaricati a parte, ma tra i mobili generici della cucina potete vedere qualcosina dell'Ikea.



Da un certo punto di vista, avere per le mani un appartamento così grezzo ha innumerevoli vantaggi. É difficile fare danni, si possono fare tutte le modifiche che si vogliono, puoi scegliere i pavimenti che preferisci, lo stile delle porte, se ci sono gli impianti da rifare non ci sono problemi a sfasciare qua e là. Il problema specifico è che tutti gli impianti erano da rifare e, se da una parte rifarli è garanzia di sicurezza e qualità, dall'altra è una bella spesa e sicuramente allunga non poco tutti i tempi. Altra cosa positiva è poter fotografare in dettaglio ogni porzione di impianto per sapere dove si trova e dove, di conseguenza, non piantare chiodi o viti.


I vantaggi della pianificazione con questo programma: sapere cosa aspettarsi in modo piuttosto preciso. Vi mostro quindi stanza per stanza i risultati, dal progetto al prodotto "finito" (messo tra virgolette perchè siamo ancora moooooolto lontani dalla fine).



Per queste due stanze nuove abbiamo pensato di usare il controtelaio "Unilaterale" dell'Eclisse, lo potete vedere qui. É un controtelaio unico che contiene due porte per due stanze distinte, ottimo per risparmiare spazio all'interno degli ambienti. Qui in questa foto il controtelaio non era ancora arrivato dalla casamadre (è da ordinare, non è uno di quei modelli che i rivenditori di zona tengono abitualmente in magazzino), così il muratore ha lasciato lo spazio necessario per il successivo montaggio. Ha inoltre lasciato in sospeso la parete divisoria tra le due stanze per avere misure più accurate una volta alloggiato il controtelaio.


Ecco sopra il risultato finale visto dalla futura zona soggiorno. Di seguito l'interno delle due nuove stanze.




Ecco un piccolo intervento murario non previsto all'inizio ma che si è rivelato necessario quando abbiamo iniziato a chiedere prezzi per le porte (mancano tutte) e abbiamo scoperto che far fare una porta di vetro fuori standard è molto, molto costoso. Mentre farla restringere dal muratore è molto, molto più conveniente.



Ci piaceva l'idea di una cucina a vista, per non essere separati da chi si trova in soggiorno mentre si preparano (o si bruciano) i pasti, ma allo stesso tempo schermarla un po' dall'ingresso. Al mio fidanzato è venuta l'idea di fare una parete completamente in vetromattone, e sarebbe stata bellissima se non fosse che metà altezza sarebbe stata penalizzata dai mobili della cucina, così abbiamo semplicemente adattato il progetto per far partire il vetrocemento da un muretto di mattoni alto 120 cm. Abbiamo inoltre pareggiato la porzione superiore della parete che ospiterà i pensili alti, per avere una superficie unica, e lasciare spazio aggiuntivo ai mobili a terra poichè lì andranno gli scarichi dell'acqua, gli attacchi di cappa, fornelli, lavastoviglie. Abbiamo anche chiuso il buco per un eventuale camino.





Sono stati fatti notevoli passi avanti, ma manca ancora un bel po' prima che la cucina reale assomigli almeno un po' a questo rendering. Ma mai disperare!


Ecco fatto, per ora questo è tutto. Prossimamente con altri noiosissimi interessantissimi aggiornamenti sul nostro tugurio nido d'amore.
A presto!

2 commenti:

  1. Ciao Antonella, mi sono imbattuta nel tuo blog curiosando nella pagina Facebook de "I diari dell'appartamento"!
    Volevo solo farti i miei complimenti per il modo in cui descrivi la tua nuova casa... anche io sono alle prese con la ricerca della "casa ideale" -anche se temo che non esista in realtà- e leggerti mi dà tantissimi spunti/idee!
    Per non parlare del fatto che mi sono accorta che siamo praticamente vicine di casa... Io sono di Cento!
    Buon lavoro e...continua così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora sì, siamo decisamente vicine di casa! Sono veramente contenta che i miei post ti abbiano ispirata. Ti dirò, un appartamento non è la mia casa ideale e posso solo dire che è stata una scelta obbligata, ma sta diventando la MIA casa perchè è così grezza che posso lavorarci e personalizzarla in ogni sua parte. E poi mi immagino a viverci dentro con la mia dolce metà, e così diventa ogni volta un po' più "nostra". Se avessi dovuto cercare una casa ideale non so proprio cosa avrei scelto ma quasi sicuramente sarei finita su qualcosa da ristrutturare o con qualche lavoretto da fare, per personalizzarla e renderla mia. Spero che tu riesca a trovare la casa giusta per te in modo da poterla trasformare in quella ideale ^^
      Grazie davvero per avermi lasciato un commento e per l'augurio di buon lavoro... presto tornerò all'attacco della mia casetta e potrò aggiornare sullo sviluppo dei lavori ^^
      A presto!

      Elimina

Il vostro tempo è prezioso e io vi ringrazio di cuore per quello che mi date leggendomi e scrivendomi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali