lunedì 26 novembre 2012

Baby blanket bianca e rosa/Ferri e uncinetto/La Bella Addormentata

Innanzitutto ringrazio per il sostegno che ho ricevuto nei commenti!
Come promesso, inizio il recupero dei lavori fatti, finiti ma lasciati in sospeso dal blog.

Come ho già avuto modo di dire qualche post fa (ma diversi mesi orsono), questo maggio sono diventata zia di una bella bimbetta. Per l'occasione mi sono cimentata nel mio primo lavoro baby: una copertina! 


Nascendomi la nipote a ridosso dell'estate, ho sferruzzato e uncinettato una copertina leggera, traforata e che crescesse con lei; mi sarebbe dispiaciuto che, una volta diventata grande la bimba, la coperta venisse messa da parte o data via.


Così ho pensato di farla a moduli, con uno schema a scacchiera, seguendo i classici colori bianco e rosa, in modo da poter aggiungere due o più moduli ogni volta che serve; devo solo avere l'accortezza di fare scorta di filato per gli anni a venire!



Sperando vi piaccia, provo a farvi vedere come l'ho realizzata. Ho cercato di essere precisa nelle spiegazioni e negli schemi, nel caso fatemi sapere se c'è qualcosa che non va bene. 

Occorrono: ferri n. 5; uncinetto n. 5; filato in quantità industriale... avevo usato il filato Ombra della Filatura di Crosa messo doppio per la lavorazione ai ferri e preso singolo per la lavorazione all'uncinetto ma, a dispetto delle mie intenzioni, ho dovuto sostituire il filato con uno analogo ma non uguale in corso d'opera (Exellent della Filatura di Crosa "Baby", ma ho dovuto trattarlo per fargli raggiungere il medesimo spessore del precedente), quindi non so darvi delle specifiche più precise. Ebbene sì, è tutto microfibra 100%.


  • 1)- Realizzare i rettangoli ai ferri: i rettangoli lavorati ai ferri misurano circa 30 cm per 54 cm. Ho trovato questo bellissimo punto traforato in un vecchio libro, "Guida alla maglia" di Wanda Bonando edizione del '79.


Esecuzione: il punto pizzo si esegue su un multiplo di 6 maglie. Con il filato prescelto messo doppio, avviare 60 maglie con i ferri numero 5.
1° giro: (rovescio del lavoro) *nella prima maglia lavorare: una maglia a diritto, una maglia a rovescio, una maglia a diritto, eseguire poi 3 maglie insieme a rovescio* (di seguito la sequenza fotografica che spero sia chiara).


1° giro: *nella prima maglia lavorare: una maglia a diritto,
una maglia a rovescio, una maglia a diritto...
...eseguire poi 3 maglie insieme a rovescio*
(Per eseguire le 3 maglie assieme: passo le prime due, lavoro la terza, e poi accavallo le maglie passate
una alla volta)

2° giro e giri pari: lavorare tutte le maglie a rovescio.
3° giro: *3 maglie lavorate insieme a rovescio; nella maglia successiva lavorare: una maglia a diritto, una maglia a rovescio, una maglia a diritto* (è simile al primo giro, cambia che per prima cosa si lavorano assieme le 3 maglie).
4° giro: come il secondo.
Ripetere dal primo al quarto giro fino all'altezza di 54 cm. Chiudere tutte le maglie sul rovescio.
  • 2)- Realizzare il bordo ad archetti all'uncinetto e contemporaneamente unire i rettangoli. Ogni rettangolo ha il bordo di colore a contrasto. 

Partendo da un'angolo di ogni rettangolo lavorato ai ferri, con l'uncinetto numero 5 e il filato preso singolo realizzare il bordo ad archetti seguendo lo schema: 8 archetti sui lati corti e 13 archetti sui lati lunghi. Realizzare il bordo tutto intorno al primo rettangolo. Dal secondo in poi, realizzare il bordo unendoli assieme man mano, secondo lo schema.


  • 3)- Le piastrelle interne: ho riempito gli spazi tra gli archetti con delle piccole piastrelle con semplici fiorellini, mentre ne ho realizzata una più elaborata da mettere al centro. Ho creduto di semplificare la spiegazione realizzando degli schemi, spero piuttosto di non avere reso tutto più complicato.




  • 4)- Lavare e stirare: la parte migliore è vedere il lavoro finito e pronto all'uso. Ho lavato delicatamente in acqua calda con sapone e ammorbidente per capi delicati, poi l'ho lasciato asciugare steso in piano. La stiratura è servita giusto per definire meglio ed appiattire il bordo ad archetti, mentre il punto pizzo è stato stirato al contrario senza premere troppo per non rovinarne il rilievo.


Punto pizzo durante la lavorazione e dopo la stiratura.

Il bordo ad archetti dopo la stiratura.

Spero vi sia piaciuta la mia copertina baby, e se volete provare a farla ne sarei contenta. Scrivetemi e chiedetemi se i passaggi non sono chiari, potrei aver omesso dei particolari che per me sono chiari anche senza spiegazioni.


É stata una lunga lavorazione, anche un po' travagliata, ma vedere la mia adorabile nipotina dormire avvolta da questa coperta mi ha riempita di soddisfazione.

A presto!

8 commenti:

  1. pupa con zietta previdente!
    mi piace un sacco il risultato *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, in effetti sono stata stranamente previdente ^^ Grazie mille, anche a me piace un sacco!
      Un bacio e grazie per essere passata di qua ^*^

      Elimina
  2. Ciao Antonella, meravigliosa questa copertina...in crescita come la bimba a cui è stata donata!
    Anche l'abbinamento della lavorazione ai ferri con i particolari ad uncinetto è interessante, ma le piastrellino come le hai unite, sono cucite?
    Ancora complimenti e buona giornata!!
    Carmen

    RispondiElimina
  3. Ciao Carmen! Grazie mille, la bimbetta sta crescendo meravigliosamente!
    Le piastrelline sono unite direttamente all'ultimo giro di uncinetto con una maglia bassissima.
    Buona giornata a te e grazie di nuovo ^^

    RispondiElimina
  4. Ciao Antonella!

    Grazie di essere passata e d'aver lasciato un commento. COsì ho potuto conoscere il tuo blog! Fai dei tutorial belli e molto utili per persone come me che vorrebbero imparare di più a sferruzzare!

    Complimenti davvero anche per i tuoi lavori!
    a presto e buon weekend

    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te, Francesca, per essere passata di qua!
      Grazie inoltre per i complimenti, che fanno sempre piacere.
      Felice che ti siano piaciuti i miei lavori! Io ci provo a scrivere dei tutorial, purtroppo sono lentissima e ci metto una vita a fare le cose, ahahah.

      A presto!

      Elimina
  5. un incanto!!! Bel lavorone tra l'altro! Grazie Antonella per la tua visita e si... un colpo di fortuna per la mia lampada domani volerà per Dubai! Dovrebbe, se ho capito bene, andare in un hotel, mi diranno in seguito... un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela! I complimenti fatti da te fanno un grandissimo piacere!
      Un abbraccio!

      Elimina

Il vostro tempo è prezioso e io vi ringrazio di cuore per quello che mi date leggendomi e scrivendomi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Visualizzazioni totali